Rete ospedaliera, Di Vita interroga Lorenzin: “In Sicilia deficit da 230 milioni, ma si annunciano concorsi”

“Il sottosegretario alla Salute Faraone promette assunzioni e stabilizzazioni nella Sanità con la nuova rete ospedaliera, mentre la Sicilia deve ridurre un deficit di 230 milioni delle aziende sanitarie”. La deputata siciliana alla Camera Giulia Di Vita ha presentato un’interrogazione al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, alla luce dell’approvazione all’Ars della nuova rete ospedaliera, chiedendo…

Disabili, Di Vita: “Da Crocetta numeri spot, servizi di controllo a rilento”

“Come ha fatto Crocetta a ottenere il numero delle persone disabili che non hanno diritto all’assistenza domiciliare se lo sviluppo del Sistema Informativo Nazionale sui servizi sociali per la non autosufficienza in Sicilia non è stato ancora messo a punto dal 2011?”. La deputata siciliana alla Camera, Giulia Di Vita, ha presentato un’interrogazione al ministro…

Di Vita presenta interrogazione sul Di Cristina: “Lorenzin inaugura reparti senza medici”

“C’è un nuovo reparto ma il personale no. Dopo due anni assistiamo ancora agli stessi disagi”. La vicenda della carenza di personale medico nel reparto di Malattie metaboliche rare e diabetologia dell’Ospedale Di Cristina di Palermo torna in Parlamento. La deputata siciliana Giulia Di Vita ha presentato una nuova interrogazione al ministro della Salute a…

Emergenza Pronto Soccorso, Di Vita: “Assessore e Direttori facciano mea culpa”

“Non possiamo credere davvero che le difficoltà nell’accoglienza nei pronto soccorso siano sempre e solo frutto delle malattie stagionali. Possibile che siano problemi estemporanei a determinare l’aumento della domanda di posti letto? Se così fosse allora i dirigenti medici responsabili dei pronto soccorso delle Aziende sanitarie siciliane ascoltati in Commissione Sanità all’Ars hanno mentito”. È quanto…

Fascicolo sanitario elettronico, Di Vita: “Sicilia immobile per volontà politica, sprecati così migliaia di euro”

“Nella maggior parte delle regioni italiane il Fascicolo sanitario elettronico è stato attivato entro la fine del 2016. La Sicilia, insieme a due sole altre regioni, invece è ferma. Nessuna struttura ospedaliera dell’Isola lo utilizza, ad eccezione dell’Ismett”. La deputata siciliana alla Camera Giulia Di Vita in visita all’Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie…

Intervista “Fondo politiche sociali, Di Vita: raccapricciante taglio di 200 milioni”

Da Redattore Sociale: La deputata Giulia Di Vita ha presentato due interrogazioni, rispettivamente al sottosegretario Bobba e al ministro Costa, sul “caso Sicilia” e sul taglio dei fondi sociali. “Risorse insufficienti, ma questo non può giustificare il mancato utilizzo di quelle comunque stanziate e trasferite alle Regioni”   ROMA – Sui fondi sociali, l’allerta è…

261 milioni di tagli ai fondi sociali, la conferma devastante del governo in diretta

“La ricostruzione fatta dagli interroganti è esatta”. Non so come commentare ulteriormente l’insulsa risposta del ministro Costa. Forse non si rende conto di cosa significa tagliare di oltre 200 milioni il già povero fondo per le politiche sociali. Ottima la replica del collega Massimo Enrico Baroni. Rievocare i tempi di Monti? Ci sono appena riusciti.…

Disabili: Di Vita, da Crocetta solo uno spot di numeri (ANSA)

  Giulia Di Vita: “Perché Crocetta non ha presentato il piano per la non autosufficienza?” PALERMO, 7 MAR – “Stupisce che il presidente Crocetta risponda a ogni timida sollecitazione, mentre continua a tacere sulla denuncia del ministero delle Politiche sociali, che ha comunicato la mancata riscossione di 32,4 milioni da parte della Sicilia per non…

Tagliati 211 milioni alle Politiche Sociali e 50 a Non autosufficienze: domani Ministro in Aula risponde

  Domani io e il collega Massimo Enrico Baroni portavoce M5S alla Camera dei Deputati chiederemo conto e ragione al ministro per gli Affari Regionali, Enrico Costa, dei clamorosi tagli (stabiliti nell’intesa Stato – Regioni del 23 Febbraio scorso) al fondo per le Politiche Sociali che viene ridotto a meno di 100 milioni di euro…