Disabili: Di Vita (M5S) “Governo Musumeci pronto ad annullare gli assegni di cura”

Il Garante regionale delle persone con disabilità, Giovanna Gambino, interverrà, il 3 febbraio, a Palermo, al convegno “Dalla Piazza al Parlamento: sanità, sociale e anticorruzione”

“Dopo avere sbagliato per l’ennesima volta l’organizzazione dell’assistenza ai cittadini con disabilità gravissima, il governo regionale è pronto ad annullare gli assegni di cura”. Lo afferma la deputata alla Camera del Movimento 5 Stelle, Giulia Di Vita, in riferimento al decreto firmato dal governatore. “Il pericolo è di vedere vanificato quanto faticosamente ottenuto dalle proteste dei comitati dei cittadini disabili e dalle loro famiglie. Le premesse sono tutte scritte nere su bianco nel decreto”.
La deputata segnala anche errori nel testo dell’atto. “Chiama in causa i non meglio precisati Lea, per la disabilità gravissima, e non i Liveas, cioè livelli essenziali delle prestazioni sociali, cui dovrebbe riferirsi. Anche questa dicitura, però, è una presa in giro, perché a livello nazionale nulla lascia intendere che i Liveas stiano per essere definiti – spiega Di Vita -. Esiste sulla carta l’impegno a definirli dal 2000, ma, dopo 18 anni, ancora nulla è stato fatto. Invece di aspettarsi che Roma spiani la strada, la Regione Siciliana, godendo dello Statuto speciale, potrebbe rimediare in autonomia. Durante il governo Cuffaro fu approvato il piano triennale per le persone con disabilità, ma attende ancora di essere messo in pratica”.
Un altro tema che spinge allo stop il governo regionale è l’elevato numero di chi richiede l’assegno, temendo casi di mancati controlli. “Avevo già evidenziato il problema nel 2014 con una serie di atti parlamentari e accesso agli atti, ma ho ricevuto solo risposte parziali – aggiunge la parlamentare -. Adesso non si possono negare i diritti legittimi delle persone che necessitano di assistenza solo per l’incapacità di chi governa, che non sa organizzare il sistema, come dimostrano le Asp, che si muovono in ordine sparso e con procedure non standardizzate creando ulteriore caos”.
Parlerà di questi temi Giovanna Gambino, Garante regionale delle persone con disabilità, il 3 febbraio, dalle 9,30, al Magneti Cowork, a Palermo, durante il convegno “Dalla Piazza al Parlamento: sanità, sociale e anticorruzione”, organizzato dalla parlamentare. Sono stati invitati anche l’assessore alla Salute, Ruggero Razza, e l’assessore alle Politiche Sociali, Mariella Ippolito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *